visitare la valletta a piedi

La Valletta Malta cosa vedere

 Visitare la Valletta a piedi

La Valletta è molto piccola e si può facilmente visitare a piedi i luoghi d’interesse più importanti della città.

In un giorno si pùò visitare la Cattedrale di San Juan, in stile barocco, che ha anche impressionanti dipinti di Caravaggio. Inoltre, è possibile godere della sua architettura durante la passeggiata per le strade del centro della città e contemplare la vivace vita di Via República, la principale strada pedonale.

Si può anche visitare il Palazzo della Casa Rocca Piccola, e consigliamo anche una passeggiata lungo la riva meridionale della penisola per vedere le imponenti viste delle Tre Città dalle cime.

 La Valletta barrocca

Le attrazioni barocche di Valletta includono l’elegante Auberge de Provence, ora il Museo Nazionale di Archeologia; Il Palazzo del Gran Maestro, e il Museo Nazionale della Guerra.

È inoltre possibile  visitare la tranquilla Cattedrale di San Paolo del XVI secolo. Termina la giornata a St James ‘Cavalier, un forte del XVI secolo che è stato convertito in centro d’arte contemporanea, e dai vicini Upper Barakka Gardens si tratta degli bellissimi giardini pubblici, la cui terrazza, creata nel 1661 dal cavaliere italiano Fra Flaminio Balbiani, per godere un tramonto spettacolare e una magnifica vista del porto.

 

I tesori della Concattedrale di San Giovanni

Non fatevi ingannare dai suoi austeri esterni in pietra entrare alle Concattedrale di San Giovanni è come entrare in una scatola di gioielli scintillanti. Costruito dai Cavalieri di San Giovanni tra il 1573 e il 1578, è un monumento eccezionale all’alta barocca che è, ogni centimetro, dorato, dipinto o scolpito in pietra.

Cercate di ammirare gli affreschi dell’artista Mattia Preti, andate giù per vedere una patchwork in marmo di 375 tombe dei Cavalieri, e intorno a vedere le pareti festonate con simboli araldici e cherubini. Se s’inizia a perdersi nell’atmosfera inebriante, assicurarsi di non perdere il Museo della Cattedrale, con la sua coppia di dipinti di Caravaggio, tra cui il suo più grande, il celebre Decollazione di San Giovanni Battista.

La Valletta City Gate

La graziosa e minimalista Valletta City Gate forma un ponte sottomarino che attraversa 18 metri di profondità nella città fortificata. Sia la porta della città come il suo nuovo edificio del Parlamento sono costruite di enormi blocchi di pietra  estratti da Qala a l’isola di Gozo.

L’edificio del Parlamento ecologico è supportato da palafitte, che sembrano levitare su una piazza pubblica, la sua facciata scolpita con un design geometrico di forature che filtrano l’irraggiamento solare al fine di generare un sistema di energia naturale che produci frescura durante i mesi estivi e riduce il freddo durante l’inverno.

La terza costruzione è un Teatro all’aperto che sorge dalle rovine dell’antica Royal Opera House, distrutta dai bombardamenti nella Seconda Guerra Mondiale.

 

Mdina e Rabat

Per coloro che hanno un po’ più di tempo, l’escursione più tipica da fare a Malta è alle città di Mdina e Rabat. Sono  raggiungibile con i mezzi pubblici, con tour organizzati o anche con l’autobus turistico dell’isola.

Malta è piccola, quindi anche se Mdina e Rabat sono dall’altra parte dell’isola non ci vuole molto per arrivarci. Negli autobus pubblici (51, 52 e 53) ci vogliono poco meno di 50 minuti da La Valletta, se le condizioni del traffico sono normali (che non è sempre il caso). In taxi, molto meno.

Mdina è una città murata e la cosa migliore da fare è perdersi nelle sue strade, dove le auto non appaiono quasi mai, godere della sua architettura tipica ed entrare in alcuni palazzi di epoca tra i religiosi spiccano la Cattedrale e il Convento dei Carmelitani, mentre tra i civili risalta il Palazzo Falzon.

Rabat è appena oltre il muro e una passeggiata lungo le sue strade può darvi un’idea di come è la vita tranquilla sull’isola di Malta. Lì possiamo visitare la Grotta di San Paolo e le Catacombe di Sant’Agata.

 

Cosa mangiare a La Valletta

La cucina maltese è un complesso mix di cucina mediterranea, in gran parte influenzata dalla cucina tradizionale italiana soprattutto della siciliana, non ostante, è notevole l’influenza del cibo britannico spagnolo, arabo e greco.

Il piatto tradizionale di Malta è rustico e varia in base alle stagioni.

Provate “Lampuki Pie” (torta di pesce), stufato di coniglio, “Bragioli” (olive di manzo), “Kapunata” (versione maltese della ratatouille), e la zuppa di vedova, che comprende un piccolo sformato di “Gbejniet” (pecora o formaggio di capra).

Gli spuntini da assaggiare sono gli “hobz biz-zej” (una fetta di pane intinto in olio di oliva, strofinato con pomodori maturi e riempiti con un mix di tonno, cipolla, aglio, pomodori e capperi) e il “pastizzi” (pasta sfoglia riempita con ricotta o purè di piselli).

Per un’autentica colazione Maltese, prendere un pastizz riempito con ricotta in un pastizzerija provate Capri Caffe su via Zachary , o un espresso al imperdibile Caffe Cordina consigliato principalmente a coloro i quali piace l’eleganza, e il fascino raffinato d’altri tempi.

Per il pranzo, la scelta è a St Lucia Street, dove abbondano la specialità locali e menu variegato ad esempio Café Giubileo offre un elenco attraente di zuppe, insalate, panini, pasta e dessert. Poi c’è Piadina Caffe, dove servono ravioli di stile maltese e panini tradizionali a base di pane ftira.

Mentre il sole scende, fai un aperitivo al bar caffetteria di Charles Grech, su Republic Street, locale elegante ma vivace qui tutti i pasti sono cucinati al momento e con grande cura. Non si esce mai delusi.

Per la cena, prenotare un tavolo al Guzeper di tradizionale cucina Italiana-Maltese situato in un palazzo del XVI secolo, o La Mere per un mix orientale di ottima qualità, nel menù si trovano alcuni piatti indiani e arabi, locale piccolo situato in una vecchia casa maltese a Merchant Street.

Dormire a La Valletta

Fortunatamente, è uno dei paesi più economici dell’Eurozona quindi non è necessario spendere tropo soggironare nela capitale maltese, è possibile trovare ottime offerte  d’hotel e b&b, ma ricordate che i mesi di luglio e agosto sono i più richiesti, quindi per ottenere i miglior prezzo dovreste prenotare in anticipo.